PUNTO 1-Pop Milano, assemblea boccia a sorpresa riforma governance

sabato 12 aprile 2014 18:35
 

(Aggiunge dichiarazioni vertici, altri dettagli)

* Su aumento obiettivo rispettare termini previsti

* Maggiore incertezza su rimozione add-on

* Opposizione soci non dipendenti

di Andrea Mandalà

MILANO, 12 aprile (Reuters) - A poche settimane dall'avvio previsto dell'aumento di capitale da 500 milioni, l'assemblea degli azionisti della Banca Popolare di Milano ha bocciato, a sorpresa, la proposta di riforma della governance.

I voti favorevoli alle modifiche dello statuto proposte dai nuovi vertici non hanno infatti raggiunto per un centinaio di voti il quorum dei due terzi previsto per deliberare nelle assemblee straordinarie.

Su 2.532 votanti, in proprio e con deleghe, i favorevoli sono stati 1.565 e i contrari 967.

Determinante è stata l'opposizione dei soci non dipendenti guidati dallo storico rappresentante, e membro del Cds, Piero Lonardi che ha criticato il nuovo statuto in quanto, a suo parere non avrebbe risolto il problema di mancato equilibrio dei poteri tra i due organi del sistema duale.   Continua...