Pop Milano, assemblea boccia riforma governance

sabato 12 aprile 2014 14:32
 

MILANO, 12 aprile (Reuters) - L'assemblea degli degli azionisti della Banca Popolare di Milano ha bocciato, a sorpresa, la proposta di riforma della governance.

I voti favorevoli alle modifiche dello statuto proposte dai nuovi vertici non hanno infatti raggiunto per un centinaio di voti il quorum dei due terzi previsti per deliberare nelle assemblee straordinarie, a poche settimane dall'avvio previsto dell'aumento di capitale da 500 milioni.

La riforma proposta si basava su alcuni elementi cardine: la preservazione del modello cooperativo, la diminuzione del numero dei componenti del Cds e l'aumento dei membri del Cdg e una maggiore rappresentanza degli investitori istituzionali nella indicata dalla Banca d'Italia.

La riforma della governance, insieme all'esecuzione dell'aumento di capitale sono i due elementi chiave per la rimozione degli 'add on', requisiti prudenziali aggiuntivi sul capitale imposti dalla Vigilanza.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia