PUNTO 1-Intesa SP, Altroconsumo vince class action per commissioni scoperto

venerdì 11 aprile 2014 19:50
 

(aggiunge replica Intesa Sanpaolo)

MILANO, 11 aprile (Reuters) - Il Tribunale di Torino ha confermato la nullità della commissione per scoperto di conto introdotta da molte banche anche sui conti senza fido e nell'ambito di una procedura di class action promossa da Altroconsumo contro Intesa Sanpaolo ha stabilito che quanto addebitato con questo strumento debba essere restituito.

Lo rende noto Altroconsumo aggiungendo, tuttavia, che soltanto sei, sui 104 consumatori che avevano aderito alla class action contro Intesa, hanno ottenuto il rimborso.

Il motivo è che nella maggior parte dei casi il tribunale non ha ritenuto valida l'adesione in quanto la firma non era stata autenticata da un notaio, spiega la nota dell'associazione.

La commissione di massimo scoperto - ricorda Altroconsumo - è stata vietata per legge nel 2009.

Intesa Sanpaolo ha replicato per bocca di un portavoce in serata preannunciando il ricorso in appello.

"Intesa Sanpaolo nel prendere atto della decisione del Tribunale di Torino riguardante l'applicazione della commissione di massimo scoperto, ritiene di aver applicato correttamente la normativa in vigore e di aver operato in maniera legittima", dice il portavoce.

"Intesa Sanpaolo intende quanto prima procedere ad appellare la decisione del Tribunale di Torino e confida nella totale riforma della stessa", conclude.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia