PUNTO 1-Emirates, Tar annulla autorizzazione Milano/New York-Assaereo

giovedì 10 aprile 2014 18:47
 

(Aggiunge dettagli da sentenza in terzo e ultimo paragrafo e commento Sea)

ROMA, 10 aprile (Reuters) - Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato da Assaereo contro l'autorizzazione concessa dall'Enac alla compagnia Emirates di collegare direttamente Milano Malpensa con New York.

Lo si legge in una nota dell'associazione sindacale aderente a Confindustria.

L'autorizzazione contestata era stata concessa dall'Enac in via provvisoria e per un periodo di 18 mesi a partire dall'ottobre del 2013 "al vettore Emirates Airlines in via extrabilaterale ed in regime di quinta libertà, i diritti di traffico in prosecuzione, ed in particolare i diritti di cabotaggio relativi all'imbarco e sbarco di passeggeri, merci e posta, sulla rotta Milano Malpensa - New York Jfk", si legge nella sentenza.

La decisione è duramente contestata dal presidente di Sea, Pietro Modiano, che in una nota dice "è un provvedimento stupefacente e inatteso tanto più in vista di Expo, evento per il quale auspicavamo tutti una politica di Open Sky".

Assoaereo spiega che queste autorizzazioni dette "di 5° libertà dell'aria (libertà di imbarcare passeggeri e merci in stati intermedi), sono riservate da trattati internazionali ai vettori nazionali, comunitari e dei Paesi di destinazione. In nessuno Stato è neanche ipotizzabile la loro concessione a compagnie extracomunitarie".

Assoaereo lamenta che l'autorizzazione sia stata data "senza alcuna contropartita per i vettori nazionali e per giunta su tratte, come quella tra Malpensa e New York, già abbondantemente servite da compagnie aeree sia italiane che statunitensi".

La sentenza conclude la nota "rappresenta un passaggio fondamentale in quanto allinea l'Italia agli altri Paesi, non solo europei, nel rispetto degli accordi internazionali e fornisce una chiara risposta alle altre compagnie extracomunitarie che volessero seguire l'esempio di Emirates".

A questo proposito nella sentenza si legge anche che Enac e ministro delle Infrastrutture "hanno risposto in senso negativo alle analoghe richieste di altro vettore extracomunitario (Etihad Airlines), attesa l'inopportunità di concedere in via extrabilaterale autorizzazione al code-sharing sul Nord America stante la situazione di crisi del settore".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia