BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in calo in scia Wall Street

venerdì 11 aprile 2014 08:58
 

INDICE                        ORE  8,45    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                        482,22    -0,79       468,16
 TOKYO                         13.960,05    -2,38    16.291,31
 HONG KONG                     23.029,83    -0,68    22.656,92
 SINGAPORE                      3.202,29    -0,04     3.167,43
 TAIWAN                         8.908,05    -0,45     8.611,51
 SEUL                           1.997,44    -0,56     2.011,34
 SHANGHAI COMP                  2.132,34    -0,09     2.115,98
 SYDNEY                         5.428,60    -0,95     5.352,21
 MUMBAI                        22.551,14    -0,72    21.170,68
 
    11 aprile (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico oggi sono in perdita,
in linea con un arretramento dei listini generali.
    L'azionario giapponese è crollato ai minimi da sei mesi, arrivando a cedere
nel corso della seduta il 2,9% a quota 13.885,11: un'escalation di vendite che,
da Wall Street, si è estesa all'Asia e ha colpito mercati che finora resistevano
piuttosto bene. Il Nikkei ha così registrato il più forte calo su base
settimanale dall'epoca dello tsunami e del disastro nucleare del marzo 2011.
    Quello che sempre più appare come un massiccio allontanamento dalla
strategia di acquistare sulla base dei flussi in denaro già esistenti,
specialmente su titoli tech e biotech Usa, sta avendo un effetto domino in tutte
le regioni e in tutti i settori, perfino sui titoli difensivi.
    Intorno alle 8,45 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, perde lo 0,78%. Il giapponese Nikkei
 ha chiuso a -2,38%, a 13.960,05 punti.
    HONG KONG in calo, con le azioni di categoria H in picchiata. Prada
 perde lo 0,42%.
    In calo anche SHANGHAI sui timori che i fondamentali pesino sui mercati,
dopo che due alti esponenti del governo cinese hanno messo in guardia da
ulteriori importanti misure di stimolo mentre l'economia rallenta.
    SEOUL chiude in calo dello 0,6%, con lo won che fa registrare la migliore
settimana da 28 mesi grazie agli acquisti degli stranieri e le vendite in
dollari degli esportatori.
    Chiude a -0,45% TAIWAN, dove pesano Tsmc, Hon Hai Precision
 e altri big del settore tecnologico.
    In calo SINGAPORE, e anche MUMBAI dopo i record di ieri.
    Dopo i massimi da quasi sei anni di ieri, SYDNEY perde in chiusura l'1%:
l'andamento di Wall Street che ha pesato sul sentiment del mercato e Coca-Cola
Amatil Ltd che crolla ai minimi da quattro anni e mezzo dopo un profit
warning.    
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia