Rcs, anche Cdr Corriere contro chiusura Redazione contenuti digitali

mercoledì 9 aprile 2014 17:43
 

MILANO, 9 aprile (Reuters) - Il Cdr del Corriere della Sera si unisce ai colleghi di Rcs Periodici nel contestare la scelta del gruppo di chiudere la Redazione contenuti digitali, definendola un'operazione "schizofrenica" e un "clamoroso errore".

"Nonostante gli annunciati propositi di sviluppo del digitale si smantella la struttura che fino ad oggi ha fornito una parte importante dei contenuti video del Corriere, senza che l'azienda chiarisca come intende garantire il flusso realizzato dai colleghi di Rcd", dice una nota del Cdr.

Sono 15 i giornalisti di Rcd che rischiano la cassa integrazione a zero ore.

"Comprendiamo che ci possano essere esigenze di risparmio (...). Offriamo la nostra disponibilità a confrontarci con l'azienda e a collaborare con i colleghi per studiare misure di contenimento dei costi ma salvaguardando la struttura produttiva di Rcd e i relativi posti di lavoro", conclude il Cdr del quotidiano.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia