Rcs, decide Cda su de Bortoli, "difensore libertà stampa" - Marchetti

mercoledì 9 aprile 2014 09:57
 

MILANO, 9 aprile (Reuters) - Il consigliere di Rcs Piergaetano Marchetti sottolinea che la revoca del direttore del Corriere della Sera spetta esclusivamente al Cda, che mai ha discusso del tema né è stato convocato. Come privato cittadino esprime apprezzamento per Ferruccio de Bortoli, "difensore della libertà di stampa".

"Lo statuto di Rcs prevede che nomina e revoca del direttore dei quotidiani del gruppo siano di competenza esclusiva, non delegabile, dell'intero Cda, quindi ogni discussione a riguardo ha qui la sua sede", ha detto Marchetti a margine di un convegno.

"Sento parlare di incontri, valutazioni, prese di posizione di questo o quel socio o anche di manager, e ricordo ancora una volta che non appartiene a una corretta governance porre questi temi in sede diversa dal consiglio. Non mi risulta che in Cda finora sia stato trattato il tema, né mi risulta alcuna convocazione a riguardo", ha proseguito, dicendosi traquillo perché c'è "un'autorità di vigilanza che è molto ferma nel far rispettare competenze e regole di governance".

Marchetti quindi non esprime "come consigliere" alcuna valutazione. "Come normale cittadino ritengo il direttore de Bortoli sia stato un difensore non a parole ma nei fatti della libertà di stampa; e di libertà di stampa c'è bisogno, ancor più nell'era digitale".

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia