Rcs, non vedo spaccature in azionariato - G.Pesenti

martedì 8 aprile 2014 14:31
 

BERGAMO, 8 aprile (Reuters) - Giampiero Pesenti, uno dei soci storici di Rcs con Italmobiliare, non vede spaccature nell'azionariato del gruppo editoriale in cui Fiat è primo azionista dalla scorsa estate.

"Penso che la mossa di predominanza della Fiat sia stata per avere in mano la maggioranza, ma mantiene ottimi rapporti con gli altri azionisti. Non penso che ci siano spaccature", ha risposto Pesenti in merito al futuro dell'assetto azionario di Rcs.

Italmobiliare, ha aggiunto Pesenti, intende mantenere la partecipazione del 3,8% nel gruppo editoriale, quota che il numero uno di Italmobiliare definisce "interessante".

"Il patto non c'è più ma le azioni ci sono ancora", ha sottolineato. "Perché la società vada bene ci deve essere un Cda all'altezza della situazione che abbia lo scopo di fare andare bene la società", ha aggiunto.

Carlo Pesenti, figlio di Giampiero, ha lasciato il Cda di Rcs lo scorso febbraio per concentrarsi sulle attività 'core' della famiglia, dopo aver espresso dissenso su alcune misure varate dal consiglio e rammarico per la mancanza di coesione dell'azionariato.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia