Bond euro in rialzo su tono accomodante minute Fed, attesa per aste

giovedì 10 aprile 2014 08:46
 

LONDRA, 10 aprile (Reuters) - Apertura in rialzo per i
futures Bund in scia alla pubblicazione delle minute Fed, ieri
sera, interpretate in maniera 'accomodante' dal mercato e che
hanno esercitato pressioni al ribasso sui rendimenti dei
Treasuries Usa.
    Le minute, in particolare, hanno indebolito qualche recente
speculazione su un possibile rialzo sui tassi da parte della Fed
già nei primi mesi del 2015.
    "Le minute della Fed sono state nettamente accomodanti,
smorzando le interpretazioni di mercato sulla politica monetaria
futura. Questo è il tema principale oggi" afferma un trader.
    Il tono positivo del mercato è confermato anche
dall'apertura in rialzo dei futures sui Btp, nonostante il
pesante fattore 'offerta' odierno.
    La mattinata avrà infatti un forte focus sul primario della
periferia: l'attesa va in particolare al probabile lancio del
nuovo titolo di Stato quinquennale greco, con cui Atene torna
sul mercato dei capitali dopo quattro anni di esclusione. Ieri
il servizio Ifr di Thomson Reuters indicava una prima guidance
di rendimento compresa tra il 5% e il 5,25%, con manifestazioni
di interesse da parte degli investitori per oltre 11 miliardi di
euro. 
    "Quanto emerso dalla Fed è piuttosto positivo per il mercato
nel suo complesso. Ci aspettiamo un forte interesse per l'asta
greca, andrà benissimo" aggiunge il trader.
    Stamane sono in programma anche un'asta a medio lungo
irlandese, 1 miliardo di euro sulla scadenza 2024, e quelle a
breve italiane e spagnole.
    Madrid offre tra 3,5 e 4,5 miliardi complessivi sulle
scadenze 6 e 12 mesi, mentre in Italia è in agenda l'asta Bot:
sul piatto 7,5 miliardi di buoni a 12 mesi, contro gli 8,87
miliardi in scadenza. Nelle prime indicazioni di questa mattina
sul mercato grigio di Tradeweb il Bot in asta oggi
 viene trattato in area 0,605% di rendimento,
appena sopra il minimo dall'introduzione dell'euro dello 0,592%
registrato nell'asta di un mese fa. 
    Indicazioni interessanti potrebbero poi giungere nella
mattinata dalla pubblicazione del bollettino mensile della Bce,
alla luce del dibattito sull'eventuale adozione di misure
espansive non convenzionali da parte di Francoforte, tra le
quali il quantitative easing. Nella conferenza stampa della
scorsa settimana il presidente Mario Draghi ha pronunciato
parole esplicite di apertura su questo fronte, ma nei giorni
successivi maggiore cautela è stata espressa da altri esponenti
della banca centrale. 
                                         
 ========================= ORE 8,35 ===========================
 FUTURES EURIBOR GIUGNO        99,715 (+0,005)
 FUTURES BUND GIUGNO         143,65  (+0,40)          
 FUTURES BTP GIUGNO          122,99  (+0,24)      
 BUND 2 ANNI             100,154 (+0,031)   0,169% 
 BUND 10 ANNI           101,849 (+0,313)   1,546% 
 BUND 30 ANNI           101,275 (+0,530)   2,440% 
===============================================================
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia