Eems, Cda su conti 2013 slitta in attesa iter ristrutturazione debito

venerdì 21 marzo 2014 18:07
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Il Cda di Eems per l'approvazione del bilancio 2013, che avrebbe dovuto tenersi oggi, si terrà tra in una data tra il 10 e il 15 aprile prossimi.

E' quanto si legge in un comunicato della società di Cittaducale (Rieti).

Lo slittamento è conseguenza del fatto che l'accordo di ristrutturazione del debito non è ancora divenuto efficace perché manca l'emissione da parte di Consob di un provvedimento che stabilisca l'esenzione, per le banche creditrici, dall'obbligo di promuovere un'Opa in caso di conversione in azioni ordinarie degli strumenti finanziari partecipativi che le banche (ad eccezione di Banco Popolare ) hanno facoltà di sottoscrivere.

Inoltre, Eems attende la concessione di un waiver che prevede uno spostamento al 31 luglio prossimi dei termini del rimborso del secondo importo vincolato dell'accordo di ristrutturazione dei debiti, pari a 3,333 milioni. La richiesta del waiver è conseguenza dell'impossibilità di perfezionare la liquidazione di Eems Suzhou Technology entro il 31 marzo prossimo.

Lo spostamento del Cda sui conti 2013 comporta che l'assemblea degli azionisti, convocata per i giorni 29 e 30 aprile prossimi, slitti a una data successiva, anteriore al 29 giugno prossimo.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia