PUNTO 1-Indesit, Cda propone conversione risparmio in ordinarie

venerdì 21 marzo 2014 17:15
 

(aggiunge dettagli, background)

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Il Cda di Indesit ha proposto la conversione obbligatoria delle azioni risparmio in ordinarie nel rapporto di uno a uno.

E' quanto si legge in una nota della società diffusa al termine del consiglio, che ha confermato i dati di bilancio comunicati a febbraio.

La mossa era attesa dal mercato, in vista di una sempre più probabile operazione di M&A. In un report dello scorso 5 marzo, ad esempio, Kepler Cheuvreux scriveva che le azioni risparmio sarebbero state convertite in ordinarie presto "in vista dell'operazione".

"Il consiglio ha deliberato, al fine di semplificare la struttura del capitale sociale, di proporre la conversione obbligatoria delle 511.282 azioni di risparmio della società in altrettante azioni ordinarie", spiega la nota. Le risparmio rappresentano circa lo 0,5% dell'intero capitale sociale di Indesit.

La proposta sarà sottoposta all'approvazione dell'assemblea starordinaria degli azionisti convocata per il 6-7 maggio, dopo essere stata approvata dall'assemblea speciale degli azionisti di risparmio che si terrà il 6 maggio 2014.

Il Cda ha inoltre deliberato di pagare un dividendo di 0,045 euro alle azioni risparmio, mentre la cedola non sarà distribuita alle ordinarie.

Il pagamento del dividendo avverrà prima della data di conversione.

Dopo la pubblicazione del comunicato, le azioni risparmio hanno registrato un balzo e intorno alle 17,05 guadagnano il 7,83% a 11,16 euro, allineandosi sostanzialmente alle azioni ordinarie, che segnano +1,44% a 11,27 euro.   Continua...