Saras sale 11% circa in Borsa, mercato scommette sempre su incremento Rosneft

venerdì 21 marzo 2014 16:34
 

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Saras strappa a Piazza Affari e balza di oltre l'11% con trader e analisti che citano l'ipotesi speculativa di un incremento della quota da parte del colosso del petrolio russo Rosneft.

Intorno alle 16,30 il titolo segna un rialzo del 10,91% a 1,22 euro con ooltre 8,2 milioni di pezzi scambiati da una media a trenta giorni di 5,2 milioni.

"Il mercato specula su un incremento dei russi nel capitale di Saras", osserva un trader. Anche un analista di una banca d'affari italiana fa lo stesso ragionamento e rileva che il prezzo dell'Opa a 1,37 euro, conclusasi lo scorso giugno e - che ha portato i russi ad avere il 21% circa del capitale della società di raffinazione che fa capo alla famiglia Moratti - potrebbe essere un target per il mercato.

"Una eventuale nuova Opa volontaria potrebbe essere lanciata a quel livello, ma anche a un prezzo più basso. Certo è che quota 1,37 euro è un punto di riferimento", osserva l'analista.

Lo scorso 26 novembre, in occasione del bilaterale Italia-Russia a Trieste, il numero uno di Rosneft, Igor Sechin, disse: la società sta cercando di aumentare la quota, ma dipenderà dalla decisioni del governo italiano sulle modifiche alle tariffe elettriche. Nel frattempo, è di alcuni giorni fa, la notizia dell'ingresso di Rosneft nel capitale di Pirelli .

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia