Italia conferma impegno su Fiscal compact ma vuole Ue vicina a cittadini-Renzi

venerdì 21 marzo 2014 15:16
 

BRUXELLES, 21 marzo (Reuters) - L'Italia conferma l'impegno al rispetto delle regole europee sul debito, il cosiddetto Fiscal Compact, ma vuole dare il suo contributo perchè l'Europa "non si preoccupi di vincoli lontani dalla gente" e recuperi un rapporto di fiducia con i propri cittadini.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nella conferenza stampa conclusiva del Consiglio europeo.

Quello sul fiscal compact è un "impegno che il Paese ha preso e che confermiamo con tutti i paletti, compresa la congiuntura in cui si vive", ha risposto Renzi a chi chiedeva se l'Italia utilizzerà il secondo semestre 2014, nel quale avrà la presidenza Ue per rinegoziare le regole del fiscal compact che prevedono in sostanza il pareggio di bilancio strutturale e una riduzione del debito/Pil di un ventesimo all'anno.

Il presidente del Consiglio ha anche detto che "un'Europa che si preoccupi di vincoli lontani dalla gente è un'Europa che sbaglia".

Renzi si è mostrato critico con il commissario alla spending review, Carlo Cottarelli, sulla metodologia che "non mi ha entusiasmato", ha detto, confermando che non ci saranno tagli a pioggia delle pensioni. "Non sono d'accordo, non interverremo".

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia