BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in recupero, brilla Shanghai +2,70%

venerdì 21 marzo 2014 09:21
 

INDICE                      ORE  8,40   VAR %   CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                     452,30       0,73     468,16
 TOKYO                         chiusa       --       16.291,31
 HONG KONG                     21.432,16    1,18     22.656,92
 SINGAPORE                     3.085,08     0,91     3.167,43
 TAIWAN                        8.577,17     -0,23    8.611,51
 SEUL                          1.934,94     0,80     2.011,34
 SHANGHAI COMP                 2.047,62     2,72     2.115,98
 SYDNEY                        5.338,08     0,83     5.352,21
 MUMBAI                        21.782,65    0,20     21.170,68
  ROMA, 21 marzo (Reuters) - La maggior parte delle borse asiatiche hanno tenuto
le posizioni dopo che nella seduta di ieri erano finite sotto pressione per
l'annuncio della presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, di voler
concludere il suo programma di acquisti di titoli questo autunno e iniziare ad
alzare i tassi di interesse più o meno dopo sei mesi. Shanghai si è fermata in
forte aumento a +2,70%. 
    Intorno alle 8,40 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, è in crescita dello 0,72% a 452,25
punti.
    La borsa di Tokyo oggi è chiusa per una festività locale.
    Le borse cinesi hanno fatto registrare i maggiori guadagni dell'area
asiatica spinte al rialzo dall'aumento dei titoli della LI & FUNG 
cresciuti del 16,9% dopo che il gruppo ha annunciato utili maggiori di quelli
attesi e la separazione della sua società che gestisce marchi e licenze.
Malgrado il buon andamento i trader ritengono che i mercati si stiano muovendo
all'insegna della prudenza, con investitori che non voglio rischiare, e quindi
non ci sono previsioni di forti crescite in prospettiva.  
    SHANGHAI ha chiuso in forte rialzo (2,7%), con l'indice che si è
riportato sopra i duemila punti a 2.047,61 e ha terminato la settimana in
crescita del 2,2%. 
    L'indice di HONG KONG sale dell'1,29% a 21.456,03. Prada 
segna +1,09%.
    A SINGAPORE il mercati hanno chiuso in recupero dello 0,9%, dopo due giorni
in perdita, con l'indice che si è fermato a 3.086,18.
    A TAIWAN la borsa chiude in calo dello 0,23%, spinta in basso dalle
preoccupazioni per le proteste contro il trattato sul commercio con la Cina che
si sta discutendo al Parlamento. L'indice si è fermato a 8.597,33 punti.
I protestanti temono che l'accordo commerciale dia alla Cina troppa influenza
sull'area.
    SEUL chiude la settimana rimbalzando dopo che ieri i titoli erano stati
spinti verso il basso dagli annunci della Fed. L'indice ha guadagnato lo
0,8% fermandosi a 1.934,94 e recuperando gran parte delle perdite della seduta
di ieri. 
    L'indice indiano sta guadagando lo 0,34% muovendosi intorno ai
21.778,56 punti e ha in parte recuperato le perdite della seduta di ieri. 
    La borsa australiana recupera al termine di una settimana nervosa. L'indice
 ha messo a segno un +0,8% a 5338,08 punti.    
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia