Telecom, ipotesi Cda coerenti con maggiore presenza indipendenti-Minucci

giovedì 20 marzo 2014 15:36
 

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Le proposte formulate dai soci per il rinnovo del Cda di Telecom Italia sono coerenti con l'esigenza di dare una maggiore rappresentatività alle componenti indipendenti.

Così l'attuale presidente della compagnia telefonica, Aldo Minucci, si è espresso a proposito del prossimo rinnovo del consiglio che verrà deciso dall'assemblea del 16 aprile.

"Le ipotesi del nuovo consiglio sono del tutto coerenti con le indicazioni che io stesso conoscevo, cioè l'esigenza che la nuova composizione dia spazio alla componente cosiddetta indipendente", ha detto Minucci a margine della presentazione di uno studio sulla RcAuto commissionato dall'Ania, di cui è presidente, a Boston Consulting Group.

"Non so se queste proposte corrispondano effettivamente a quelle della lista Telco ma mi pare siano coerenti con questo approccio diretto a garantire una maggiore rappresentatività e un minor conflitto di interessi", ha aggiunto.

Il primo azionista Telco ha presentato una lista di 13 componenti proponendo Giuseppe Recchi come presidente e confermando invece Marco Patuano come AD. La Findim di Marco Fossati ha invece proposto una lista di minoranza con l'indicazione alla presidenza per Vito Gamberale. Assogestioni non ha ancora presentato una lista ma c'è tempo fino al 22 marzo.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia