Banche, ancora sofferenze, ok aumenti, con prospettive risorse anche da estero -Visco

mercoledì 19 marzo 2014 13:05
 

MILANO, 19 marzo (Reuters) - Le banche italiane dovranno ancora confrontarsi nei prossimi trimestri con elevate sofferenze, mentre, dal punto di vista del rafforzamento patrimoniale, i recenti annunci di aumenti di capitale vanno nella direzione auspicata da Bankitalia. Non solo, si sta dimostrando che in presenza di prospettive valide le nuove risorse affluiscono non solo dall'Italia, ma anche dall'estero.

L'analisi è del governatore della banca centrale, Ignazio Visco.

"Ci saranno ancora altri trimestri (di numeri difficili per le sofferenze) perchè la ripresa è molto lenta. In ogni caso prima di arrivare a un rientro delle sofferenze dovremo ancora vedere lo svolgersi degli effetti della crisi sulle imprese. Quello che è confortante è che cominiciano a vedersi segni di decelerazione dei tassi di ingresso delle sofferenze" ha spiegato ai giornalisti dopo avere partecipato al comitato esecutivo Abi.

Per quanto riguarda i recenti aumenti di capitale annunciati "vanno nelle giusta direzione, era quello che avevamo chiesto" ha aggiunto. "Può essere che ci siano altri motivi ma quello che si vede adesso è che in effetti se uno ha prospettive e un piano i capitali ci sono nel nostro paese e ci sono anche da paesi diversi" ha detto Visco.

(Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...