PUNTO 1-Zurigo, con Ipo italiana Bravofly punta a raccolta 110 mln euro

mercoledì 19 marzo 2014 11:13
 

(Aggiunge dettagli)

ZURIGO/MILANO, 19 marzo (Reuters) - La società di prenotazione viaggi online Bravofly Rumbo Group ha annunciato che si quoterà in Svizzera entro la prima metà dell'anno, puntando a raccogliere fino a 110 milioni di euro.

Basata in Svizzera dal 2006, Bravofly, però, ha origini italiane. Fondata da Marco Corradino e Fabio Cannavale, quest'ultimo attualmente presidente, Bravofly nasce nel 2004 con Volagratis (brand che, dall'Italia, si è esteso a Spagna, Francia, Germania e Gran Bretagna) ed è cresciuta attraverso le acquisizioni di Rumbo (2012) e Jetcost (2013).

Nel capitale, che vede Cannavale, gli altri fondatori e il management al 70%, sono presenti Ardian e Micheli Associati (hanno meno del 10% a testa), nonché, con una piccola quota (meno del 3%), Lamse, la holding di Andrea Agnelli.

Il comunicato del gruppo italo-elvetico dice che l'Ipo sarà un'Opvs (con una raccolta in aumento stimata tra 80 e 110 milioni di euro), con fondatori, management e private equity che venderanno parte dei titoli, ma non specifica la struttura esatta dell'operazione. Si legge che i fondatori resteranno in maggioranza.

Il ricavato dell'aumento di capitale, si legge nella nota, verrà utilizzato per acquisizioni.

Francesco Signoretti, ex UniCredit, ricopre la carica di AD, mentre Sergio Stievano è chief operating officer.

Bravofly ha chiuso il 2013 con ricavi pari a 123,2 milioni di euro e un Ebitda adjusted di 22,8 milioni. Essendo stata acquisita nel dicembre dell'anno scorso, Jetcost non ha contribuito ai risultati: su base pro-forma, Jetcost avrebbe incrementato i ricavi di 11,7 milioni e l'Ebitda di 6,5 milioni.

Recentemente, un settimanale ha scritto che la quotazione a Zurigo avverrà sulla base di un enterprise value compreso tra 600 milioni e 1 miliardo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia