Borsa Usa positiva su allentamento tensioni geopolitiche, balza Microsoft

martedì 18 marzo 2014 18:35
 

NEW YORK, 18 marzo (Reuters) - Wall Street prosegue il rialzo di ieri, aiutata dalle parole del presidente russo Vladimir Putin che hanno stemperato i timori di un'escalation delle tensioni sull'Ucraina.

Dopo le sanzioni annunciate ieri dagli Usa e da altri paesi occidentali, Putin ha detto che non intende fare passi indietro nel progetto di annessione della Crimea ma ha sottolineato che non punta a una disgregazione del paese confinante.

"Quello che è successo in Ucraina ha pesato per un po' sulle decisioni degli investitori ed è ora un sollievo che apparentemente si vada oltre", ha detto Joseph Tanious, global market strategist di J.P. Morgan Asset Management a New York. "Se da un punto di vista economico l'Ucraina non ha impatti rilevanti a livello globale, c'era il timore di ulteriori tensioni tra Russia e Occidente".

L'attenzione del mercato è peraltro concentrata sulla due giorni della Fed sulla politica monetaria che inizia oggi.

I rialzi si concentrano in particolare sui settori più ciclici come le materie prime, mentre un rally di Microsoft sostiene tutto il comparto tech.

Intorno alle 18,20 il Dow Jones sale dello 0,49%, lo Standard & Poor's 500 dello 0,6% e il Nasdaq dello 0,9%.

Microsoft sale di quasi il 4%, segnando il maggior rialzo giornaliero da novembre, dopo aver superato i 40 dollari per azione, massimo da luglio 2000. Ieri sera una fonte vicina alla situazione ha detto a Reuters che la società potrebbe svelare la versione per iPad di Office il prossimo 27 marzo.

Hertz Global Holdings <HTZ.N >, che ha preannunciato lo spin off di parte delle attività anche per finanziare un piano di buy back, cede lo 0,9%.

Bene General Motors nonostante abbia richiamato 1,5 milioni di veicoli.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia