Pa, bene accelerazione su rimborso, ma dubbi su strumento ddl- Patuelli

martedì 18 marzo 2014 17:24
 

MILANO, 18 marzo (Reuters) - L'Abi apprezza l'accelerazione data dal nuovo governo sulla questione del rimborso degli arretrati della pubblica amministrazione ma esprime perplessità sull'utilizzo dello strumento del disegno di legge.

Lo ha detto il presidente dell'associazione bancaria italiana, Antonio Patuelli, a margine del forum Abi Lab.

"Apprezzo molto la spinta che il nuovo governo sta imprimendo a questa vicenda...per la quale avevamo dato indicazioni che doveva essere una priorità, ovvero pagarli tutti e subito" ha affermato Patuelli.

Il presidente dell'Abi ha però sottolineato che "il disegno di legge presentato mi preoccupa come strumento. Non è dei più celeri ma ho anche la speranza che possa essere trasformato in corso d'opera in un decreto, ovverosia tra poche settimane, quando sarà più maturo il complesso normativo anche nei confronti del Parlamento".

"Le previsioni che il Presidente del consiglio ha posto sono a breve, sono di carattere estivo, queste volterebbero la pagina della fase più acuta della crisi", ha aggiunto Patuelli ricordando anche che dalle verifiche del presidente della Cdp Franco Bassanini il rimborso non dovrebbe avere un impatto "nei pesi del disavanzo dello Stato".

Sulla possibilità che le banche possano subentrare come creditrici della PA Patuelli ha sottolineato che diventerebbe una normale operazione di mercato tra gli istituto di credito, a patto che ci sia "una garanzia effettiva da parte delle istituzioni dello Stato, esigibile".

(Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia