Ipo Anima, Ubs valuta equity 1,174-1,447 mld, vede potenziale da M&A

martedì 18 marzo 2014 10:47
 

MILANO, 18 marzo (Reuters) - Ubs, joint bookrunner della quotazione in borsa di Anima Holding, valuta l'equity del gruppo di gestione del risparmio 1,174-1,447 miliardi di euro utilizzando la metodologia "somma delle parti" e incrociando poi la valutazione così ottenuta con una serie di multipli di mercato.

E' quanto risulta dal report realizzato per gli investitori dalla banca svizzera che vede un potenziale upside dall'aumento del consolidamento e dal continuo controllo dei costi.

"Anima ha detto di essere interessata ad operazioni di M&A in Italia e ha un buon track record a nostro avviso", si legge nella ricerca, che ricorda l'acquisizione di Aperta sgr nel 2012. "L'M&A avrebbe il beneficio supplementare di diversificare la distribuzione".

Circa il 60% degli assets under management di Anima è infatti distribuito attraverso Pop Milano, Mps e Credito Valtellinese con cui esistono accordi di lungo termine "di preferenza esclusiva".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia