PUNTO 1-Finmeccanica, da giudice Milano no a richiesta India su garanzie bancarie

lunedì 17 marzo 2014 18:38
 

(Aggiunge commento Finmeccanica)

MILANO, 17 marzo (Reuters) - Un giudice del tribunale di Milano ha respinto una richiesta da parte dell'India di incassare garanzie bancarie per 278 milioni di euro da Finmeccanica, relativamente alla cancellazione di un ordine per 12 elicotteri di AgustaWestland.

Lo riferisce una nota di Finmeccanica, confermando quanto anticipato a Reuters da due fonti a conoscenza della situazione.

"Finmeccanica comunica che in data odierna il Tribunale di Milano - in accoglimento del ricorso a seguito della risoluzione del contratto per la fornitura di 12 elicotteri AW 101 da parte del ministero della Difesa indiano - ha confermato il provvedimento emesso l'8 gennaio scorso, inibendo in sede cautelare il pagamento delle garanzie rilasciate in relazione al contratto per un importo complessivo di oltre 278 milioni di euro", si legge nella nota di Finmeccanica.

La nota aggiunge che "con tale provvedimento il Tribunale ha accolto le richieste avanzate dalle società del Gruppo Finmeccanica, riconoscendo il carattere manifestamente abusivo dell'escussione delle garanzie effettuata dal ministero della Difesa indiano, stante la genericità delle contestazioni formulate in relazione a presunti e non specificati inadempimenti contrattuali".

Per quanto riguarda le garanzie per complessivi 28,35 milioni corrisposte dalla State Bank of India e dalla Deutsche Bank "il Tribunale di Milano ha dichiarato il proprio difetto di giurisdizione e non si è pronunciato in merito".

La richiesta indiana era arrivata dopo che Nuova Delhi ha cancellato il contratto da 560 milioni di euro in seguito ad un'inchiesta per corruzione che vede imputati l'ex-AD di Finmeccanica Giuseppe Orsi e l'ex-AD di AgustaWestland Bruno Spagnolini.

Già a gennaio, il giudice aveva bloccato la richiesta di pagamento, relativa a garanzie di Deutsche Bank spa, Deutsche Bank AG, Intesa Sanpaolo e State bank of India.

All'inizio di febbraio il governo indiano ha annunciato di aver incassato le due garanzie da 28 milioni citate nella nota odierna.   Continua...