Credem non cerca acquisizioni, nessun aumento capitale in vista- DG

lunedì 17 marzo 2014 11:39
 

MILANO, 17 marzo (Reuters) - Credem non è alla ricerca di acquisizioni e rimane concentrata sullo sviluppo per linee interne che viene autofinanziato senza ricorrere ad un aumento di capitale.

Lo ha detto il direttore generale dell'istituto emiliano, Adolfo Bizocchi, nel corso della conference call con gli analisti sui risultati del 2013.

"Siamo fortemente concentrati sullo sviluppo per linee interne", ha risposta Bizzocchi rispondendo alla domanda su un eventuale ruolo dell'istituto nel processo di consolidamento del settore e specificando che "non abbiamo dossier aperti e non li stiamo nemmeno crecando".

Il direttore generale ha spiegato che il processo di crescita organica "è certamente più lento rispetto a quello per acquisizioni ma dal punto di vista organizzativo e di creazione di valore nel tempo è più in linea con il nostro modello di business e di governance".

Per Bizzocchi l'istituto negli ultimi 3-5 anni ha mostrato delle forti percentuali di crescita delle quote di mercato, sia sugli impeighi che sulla raccolta, "che valgono più di un'acquisizione di una banca piccola, alla nostra portata".

"Ci diamo degli obiettivi di crescita ambiziosi che intendiamo raggiungere mantenendo una redditività adeguata che ci consente di autofinanziare lo sviluppo continuando a distribuire un dividendo adeguato", ha proseguito e pertanto "non abbiamo in prospettiva aumenti di capitale".

"Non ci sentiamo piccoli. Siamo il 12°, 13° o 14° gruppo italiano. Se continuiamo con questo trend probabilmenre nell'arco di 2-3 anni saremo tra i primi dieci", ha concluso.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia