CORRETTO-PUNTO 1-GTech, netto 2013 in calo 25%, centra target Ebitda, sale cedola

giovedì 13 marzo 2014 18:36
 

(corregge riferimento a utile 2014)

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Gtech chiude il 2013 con un utile netto in calo del 24,8% a 175,4 milioni, centra pienamente l'obiettivo di Ebitda adjusted e propone la distribuzione di un dividendo in crescita a 0,75 da 0,73 euro.

Per il 2014 prevede risultati in crescita e preannuncia per il biennio una riduzione strutturale di costi di circa 50 milioni grazie ad una serie di iniziative già avviate.

EBITDA SENZA UNA TANTUM A 1,07 MILIARDI

L'Ebitda, dice una nota, è leggermente salito (+0,5%) a 1.036,7 milioni; escludendo i 30 milioni versati una tantum nel corso del 2013 per la definizione agevolata del contenzioso sugli apparecchi da intrattenimento in Italia, è pari a 1,07 miliardi. I ricavi sono scesi dello 0,4% a 3.062,8 milioni; a cambio costante sarebbero stati pari a 3,11 miliardi.

Il flusso di cassa operativo è stato di 696 milioni rispetto ai 763 milioni dell'anno precedente. Se si escludono i pagamenti una tantum per le pendenze fiscali e sugli apparecchi da intrattenimento, il flusso di cassa operativo è stato in linea con quello registrato nel 2012.

Un anno fa il gruppo aveva indicato per il 2013 ricavi a 3,2-3,3 miliardi e un Ebitda a 1,05-1,07 miliardi, rispetto ai 3,08 miliardi di ricavi e agli 1,03 miliardi di Ebitda del 2012. A novembre aveva previsto di collocarsi nella parte alta della guidance dell'Ebitda (escludendo l'impatto dell'accantonamento destinato alla definizione agevolata della vertenza sugli apparecchi da intrattenimento in Italia).

Secondo le stime Thomson Reuters SmartEstimate, gli analisti si aspettavano un Ebitda di 1.045 milioni, ricavi per 3.101 milioni, un netto di 246,9 milioni.   Continua...