Debiti Pa, garanzia Stato e certificazione in 30 giorni per cessione a banche - bozza

giovedì 13 marzo 2014 18:42
 

* Garanzia statale estesa a debiti maturati nel 2013

* Ddl prevede aumento debito pubblico e deficit del 2014

* Sanzioni per le amministrazioni che pagano in ritardo

di Giuseppe Fonte

ROMA, 13 marzo (Reuters) - Garanzia statale e certificazione entro 30 giorni: sono i due strumenti attraverso i quali il governo vuole facilitare la cessione a banche e Cassa depositi e prestiti (Cdp) dei crediti commerciali che i fornitori privati vantano con le pubbliche amministrazioni.

Il disegno di legge esaminato ieri dal Consiglio dei ministri contiene tutta una serie di misure per accelerare la liquidazione delle fatture inevase.

L'articolo 11, si legge nella bozza, stabilisce che i debiti di parte corrente "certi, liquidi ed esigibili" maturati a fine 2012 siano assistiti da garanzia statale dal momento della cessione agli intermediari finanziari.

La garanzia è valida anche per le passività maturate entro il 31 dicembre 2013, purché "i crediti siano oggetto di certificazione".

In questo secondo caso i tempi stabiliti dalla bozza sono serrati. Dall'entrata in vigore del ddl i fornitori avranno due mesi di tempo per chiedere che venga riconosciuto il loro credito. Avvenuta la richiesta, le amministrazioni avranno due strade: riconoscere il debito "o procedere alla contestazione". Il tutto dovrà avvenire "entro trenta giorni dalla data di ricezione dell'istanza".   Continua...