Mediatrade, slitta a 17/4 interrogatorio Pier Silvio Berlusconi

giovedì 13 marzo 2014 14:26
 

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Slitta al 17 aprile l'interrogatorio di Pier Silvio Berlusconi nell'ambito del processo Mediatrade che, oltre al figlio dell'ex premier, vede imputati anche Fedele Confalonieri e Frank Agrama per frode fiscale relativa al consolidato Mediaset.

Dopo essersi riuniti in camera di consiglio i giudici hanno deciso che gli atti prodotti nelle ultime tre udienze - del 9 e 22 gennaio e del 6 febbraio - sono nulli solo relativamente alla posizione di Daniele Lorenzano perché nelle ultime tre udienze l'ex consulente Mediaset è rimasto senza avvocato, cancellatosi dall'albo per ragioni di salute.

Il pm Fabio De Pasquale quindi ha ripresentato la contestazione della nuova aggravante di transnazionalità, contestata nell'udienza del 6 febbraio scorso.

In quell'udienza i pm avevano detto che l'aggravante si spiega col fatto che il reato di frode fiscale sarebbe stato commesso in più Stati col coinvolgimento di "un gruppo criminale organizzato che ruota intorno ad Agrama", ritenuto un socio occulto di Berlusconi.

Gli imputati hanno sempre respinto le accuse.

Nelle prossime udienze è prevista la nuova audizione di una consulente della procura.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia