Aereo scomparso, forse volò per ore dopo aver perso contatti

giovedì 13 marzo 2014 10:21
 

KUALA LUMPUR/HO CHI MINH CITY, 13 marzo (Reuters) - Gli investigatori statunitensi che stanno indagando sulla scomparsa di un volo della Malaysia Airlines ritengono che l'aereo sia rimasto a galla per quattro ore dopo aver perso i contatti con i controllori del traffico aereo. Lo scrive oggi il Wall Street Journal.

Intanto, al sesto giorno di ricerche, l'attenzione è concentrata su un'area di mare in cui un satellite cinese ha individuato quelli che potrebbero essere rottami, ma finora non è stata trovata alcuna traccia del velivolo.

Il Wall Street Journal ha scritto che investigatori dell'aviazione civile Usa e funzionari della sicurezza nazionale ritengono che l'aereo abbia volato per un totale di cinque ore, sulla base dei dati scaricati automaticamente e inviati a terra dal motore del Boeing, nell'ambito di un programma standard di monitoraggio.

La circostanza potrebbe indicare che l'aereo abbia volato per altri 2.200 chilometri, potenzialmente fino in Pakistan, in qualche località dell'Oceano Indiano o in Mongolia, scrive il giornale.

Un dirigente della Malaysia Airlines ha detto a Reuters che tali dati non esistono, mentre un altro funzionario ha detto di non saperne nulla. Nessun commento invece per il momento da una portavoce di Rolls-Royce, la società che produce il motore.

In precedenza la Malaysia Airlines aveva detto che i motori avevano smesso di trasmettere i segnali di monitoraggio quando i contatti con l'aereo erano andati perduti.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia