PUNTO 2-Da maggio Irap -10%, Irpef -10 mld, rendite tassate a 26% -Renzi

mercoledì 12 marzo 2014 21:25
 

* Deficit 2014 sale a 3% da 2,6%. L'Irap varrà 2,4 miliardi

* Taglio Irpef su base annua da 10 miliardi per redditi 25.000 euro

* Misure sui contratti a termine portati fino a 3 anni senza causale (Aggiunge piano casa)

ROMA, 12 marzo (Reuters) - A partire dal 1° maggio 2014 l'Irap a carico delle imprese sarà tagliata del 10% grazie all'aumento della tassazione sulle rendite finanziarie, esclusi i titoli di Stato, che salirà al 26% dall'attuale 20%.

Sempre dal primo maggio il governo mette a disposizione 10 miliardi di minor Irpef su base annua. Circa 10 milioni di italiani che guadagnano meno di 1.500 euro netti al mese si ritroveranno in un anno 1.000 euro netti in più.

Fra le coperture i 6,5 miliardi circa che verrebbeo dall'innalzamento del deficit 2014 al 3% dal 2,6% previsto e almeno 3 miliardi dalla spending review.

Lo ha annunciato stasera il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, illustrando a palazzo Chigi i provvedimenti (un pacchetto di decreti legge, disegni di legge, deleghe ed altri provvedimenti per ora solo annunciati e che saranno varati dopo il Def dei prossimi giorni) che il governo ha assunto oggi in favore del lavoro e per il rilancio dell'economia.

Sempre da maggio il costo dell'energia per le Pmi che misura 14 miliardi sarà ridotto del 10% con "la rimodulazione del paniere della bolletta energetica", ha concluso Renzi.

Renzi ha precisato che l'aumento della tassazione sulle rendite vale 2,6 miliardi a fronte dei 2,4 miliardi di costo del taglio dell'Irap.   Continua...