PUNTO 2-Enel, utile netto ordinario 2013 a 3,119 mld (+10,3%), cedola 13 cent

mercoledì 12 marzo 2014 17:17
 

* Dal 2015 pay out almeno 50% utile netto ordinario

* Conti: Endesa non si vende e resta in borsa

* In 5 anni chiuderanno impianti per 8.000 mW Italia e Spagna (Unisce articoli, aggiunge informazioni da presentazioni ad analisti e stampa)

ROMA, 12 marzo (Reuters) - Nel 2013 l'Enel ha chiuso con un utile netto ordinario di 3,119 miliardi, in aumento del 10,3% rispetto ai 2,828 miliardi del 2012.

Ma nel corso della presentazione dei risultati per il 2013 e l'aggiornamento del piano industriale, diffusi oggi, si è parlato anche d'altro e al rinnovo delle cariche della prossima primavera: certamente Fulvio Conti - che è al termine del terzo mandato - punta ad una riconferma, ma se l'azionista deciderà diversamente l'Ad di Enel "se ne farà una ragione", come ha detto lo stesso Conti.

Il cda ha deciso di proporre all'assemblea del 24 maggio (in unica convocazione) un dividendo di 13 centesimi per azione, contro i 15 centesimi nel 2013. Lo stacco cedola è stato fissato per il 23 giugno 2014.

PIU' SOLDI PER GLI AZIONISTI DALL'ANNO PROSSIMO

Conti ha annunciato a partire dal 2015 un miglioramento della politica dei dividendi con un aumento del pay out ad almeno il 50% dell'utile netto ordinario, dall'attuale 40%. Rispondendo alla domanda di un analista, l'Ad ha anche aggiunto che si potrebbe reintrodurre l'anticipo del dividendo, ma non ora, e che comunque l'importante è darne uno maggiore.   Continua...