Mps, Profumo: bene ingresso stranieri se condividono strategia

mercoledì 12 marzo 2014 12:53
 

ROMA, 12 marzo (Reuters) - Il presidente della Banca Monte dei Paschi, Alessandro Profumo, auspica che eventuali nuovi soci strategici che dovessero entrare nell'azionariato condividano il progetto di rilancio della banca nel medio-lungo termine, e non ritiene un rischio che possano essere stranieri.

Profumo, che ha parlato a margine del congresso Fabi a Roma, ha anche detto che la recente pulizia operata nei bilanci delle banche italiane sta trovando rispondenza nella reazione positiva del mercato.

"Non lo chiamerei un rischio [quello che Mps finisca in mani straniere]. Auspico che possano esserci azionisti che credano nel progetto di rilancio della banca in una prospettiva di medio-lungo termine", ha detto Profumo.

"La pianterei di parlare di nazionalità degli azionisti, parlerei di nazionalità della banca", ha aggiunto.

A chi poi gli chiedeva se la pulizia di bilancio vista ieri con le rettifiche monster di Unicredit, e oggi col bilancio della stessa Mps, possano attrarre investitori stranieri, Profumo ha risposto: "Mi sembra che la reazione del mercato sia positiva. Penso che siano anche investitori stranieri".

Il presidente di Mps ha anche detto che oggi le banche italiane "sono abbastanza a buon prezzo e lo è certamente Mps".

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia