Borsa Usa in marginale rialzo, vicina a massimi storici

martedì 11 marzo 2014 16:21
 

NEW YORK, 11 marzo (Reuters) - Seduta poco mossa per la borsa Usa, con gli investitori riluttanti a spingere l'indice S&P 500 sopra i recenti massimi storici in un clima di persistenti timori per le tensioni in Ucraina.

Dopo aver toccato un nuovo record il 7 marzo l'S&P 500 nelle ultime sedute si è mosso in range stretto, ingessato dalla penuria di risultati corporate e incentivi legati ai dati macro in grado di spingere in avanti l'azionario.

"Siamo su livelli alti, ci sono molti segnali che il mercato possa aver toccato un tetto per poi ridiscendere", commenta Peter Cardillo di Rockwell Global Capital a New York.

Intorno alle 16,05 italiane il Dow Jones sale dello 0,15%, l'S&P 500 guadagna lo 0,2% e il Nasdaq Composite è in rialzo dello 0,4%.

Tra i singoli titoli J.C. Penney balza di oltre il 9% dopo la promozione di Citigroup a "buy" con target price aumentato a 11 dollari per azione.

In calo invece di quasi il 5% Urban Outfitters che ha annunciato vendite trimestrali più deboli delle attese e si è detta "molto cauta" sulla performance del trimestre in corso.

Pesante con un -5% anche American Eagle Outfitters sulla scia di utili del quarto trimestre e previsioni di profitti per il trimestre in corso inferiori alle aspettative.

I risultati del quarto trimestre e le prospettive sui primi tre mesi dell'anno danno invece slancio a Dick's Sporting Goods che avanza del 3,5%.

Myriad Genetics lascia sul terreno quasi il 10% dopo che un tribunale Usa ha respinto una mozione per impedire alla rivale Ambry Genetics la vendita di una versione simile al test per il cancro di Myriad.   Continua...