Ipo, ripresa in 2014, apre Anima, Sisal in autunno aspettando Poste

giovedì 13 marzo 2014 16:15
 

* Quotazione Fineco attesa a giugno-luglio

* Cerved punta a Piazza Affari prima dell'estate, per fonte

* Poste in seconda metà anno

di Elisa Anzolin

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Il 2014 potrebbe segnare una sostanziale ripresa delle Ipo, a partire da quella di Anima Holding, che si appresta a sbarcare sul listino principale di Borsa Italiana ad aprile, fino alle grandi privatizzazioni di Poste e Fincantieri. Entro l'estate potrebbero arrivare anche le quotazioni di Cerved e Fineco, mentre sembra slittare al prossimo autunno l'Ipo di Sisal.

Una corsa contro il tempo, secondo più di un osservatore del mercato delle matricole, per evitare i grandi collocamenti delle società pubbliche nella lista delle privatizzazioni e la raffica di aumenti di capitale in cantiere di alcune delle principali banche italiane.

Secondo quanto spiegato a febbraio dal presidente uscente Giuseppe Zadra, l'asset manager Anima punta ad approdare a Piazza Affari a inizio aprile. L'Ipo di Anima, che gestisce 46,6 miliardi di asset e ha chiuso il 2013 con un utile netto di 120 milioni, sarà ricordata per il consistente flottante: secondo quanto rivelato a Reuters da diverse fonti, l'offerta, tutta in vendita, sarà fino al 55% del capitale, a cui si potrebbe sommare una greenshoe pari al 15% dell'opv.

Ieri l'Ad di Pop Milano, il maggiore azionista di Anima, ha detto di aspettarsi una plusvalenza tra i 10 e gli 80 milioni dalla vendita di parte della sua quota di Anima. . Sulla base delle dichiarazioni di Giuseppe Castagna, secondo calcoli Reuters, gli azionisti potrebbero cercare una valutazione della società tra i 720 milioni a 1,120 miliardi di euro. Una fonte vicina alla situazione sottolinea però che le stime di Castagna "sono ritenute conservative".

Se Anima riuscisse a rispettare i tempi che si è prefissata, anticiperebbe la fitta serie di aumenti di capitale delle banche, che potrebbero attrarre una parte della liquidità sul mercato.   Continua...