PUNTO 1 -Italia, domanda interna torna positiva mentre governo studia taglio cuneo

martedì 11 marzo 2014 13:57
 

(riscrive, aggiunge commenti, background)

* Istat conferma ritorno a debole crescita in ultima parte 2013

* Export continuerà ad essere principale motore debole crescita in 2013

* Economisti: con intervento pro-lavoratori effetti limitati ma immediati

di Elvira Pollina

MILANO, 11 marzo (Reuters) - L'economia italiana è tornata a una timida crescita nell'ultimo trimestre del 2013 che, per la prima volta dopo oltre due anni di recessione, mostra un contributo positivo della domanda nazionale unito a quello dell'export.

Lo spaccato delle componenti del Pil italiano del quarto trimestre, diffuso stamane da Istat, arriva mentre il governo studia le modalità del taglio del cuneo fiscale.

Un intervento da dieci miliardi di euro che, secondo l'orientamento di Palazzo Chigi, dovrebbe concentrarsi sull'Irpef dei redditi più bassi, incontrando la critica di Confindustria che invoca una riduzione degli oneri fiscali sulle imprese.

Nelle intenzioni dell'esecutivo, che dovrebbe finanziare la misura interamente con tagli alla spesa, sembra esserci la volontà di dare una spinta ai consumi delle famiglie, che in questi anni di stretta fiscale, accompagnata dall'aumento della disoccupazione, ai massimi dal 1977, hanno visto falcidiare il proprio reddito disponibile.   Continua...