Ferragamo, utile netto 2013 +43% a 150 mln, propone cedola 0,40 euro

martedì 11 marzo 2014 17:58
 

MILANO, 11 marzo (Reuters) - Salvatore Ferragamo archivia il 2013 con un utile netto di gruppo di 150 milioni di euro, in crescita del 43% rispetto al 2012, e proporrà la distribuzione di un dividendo pari a 0,40 euro per azione rispetto a 0,33 euro distribuiti sull'esercizio precedente.

"L'andamento del business nei primi mesi dell'anno conferma, in assenza di particolari turbative di mercato, un'aspettativa di ulteriore crescita anche per il 2014", si legge in una nota.

Il risultato netto, spiega il comunicato, beneficia anche della significativa diminuzione del risultato di terzi, come conseguenza del riacquisto di quote di partecipazione nelle società distributive della Greater China.

L'Ebitda aumenta del 14% a 260 milioni, con un'incidenza percentuale sui ricavi in crescita dal 19,8% al 20,7%. Nel solo quarto trimestre il dato scende del 4% a 68 milioni principalmente per l'aumento delle spese di Marketing e Comunicazione (+6 milioni rispetto al quarto trimestre 2013) a causa di una differente ripartizione trimestrale rispetto all'esercizio precedente.

L'Ebit 2013 sale del 13% a 219 milioni.

I ricavi totali, come già annunciato a fine gennaio, salgono del 9% a 1,26 miliardi.

L'indebitamento finanziario netto passa dai 58 milioni del 31 dicembre 2012 a 33 milioni a fine 2013.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su   Continua...