Nice e Digital Magics, accordo triennale per investimenti in startup

martedì 11 marzo 2014 09:32
 

MILANO, 11 marzo (Reuters) - Nice e Digital Magics hanno siglato un accordo di collaborazione di tre anni per sviluppare attività di investimenti comuni in startup nell'ambito del cosiddetto "internet delle cose", settore tecnologico che permette ad ogni oggetto dell'esperienza quotidiana di acquisire una sua identità nel mondo digitale attraverso internet.

Lo annuncia una nota ricordando che l'operazione prevede che Nice diventi membro del Digital Magics Angel Network che conta oltre 100 investitori privati, fondi istituzionali e operatori industriali fra cui Atlante Seed (Gruppo Intesa Sanpaolo ), Banca Sella, Tamburi Investment Partners, Gruppo RCS, Gate14 Group, Gruppo Uvet e UniCredit .

"L'Home Automation e l'Internet delle Cose... sono settori su cui si stanno focalizzando un interesse e un'attenzione molto forti anche da parte dei principali operatori internazionali", sottolinea nella nota Enrico Gasperini, Fondatore e Presidente di Digital Magics. "Il nostro centro di competenza digitale, scouting e ricerca e sviluppo renderà disponibile il know how dell'incubatore a un gruppo industriale leader come Nice per il proprio processo di innovazione".

La nota cita una ricerca degli Osservatori del Politecnico di Milano del mese scorso, secondo cui nel 2013 circa l'80% delle startup "Internet of Things" nel mondo ha ottenuto finanziamenti da investitori istituzionali (venture capitalist 55% e business angel 23%). L'ambito Smart Home & Building (37% delle startup "Internet of Things") ha registrato una crescita del numero di iniziative superiore al 200% nell'ultimo biennio.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia