Gdf-Suez,ristrutturare sistema energia,piano Tirreno Power a breve-Chiarini

lunedì 10 marzo 2014 14:07
 

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Il calo dei consumi di energia, unito alla sovracapacità energetica, pone un problema di ristrutturazione del sistema in Italia.

A dirlo è Aldo Chiarini, AD di Gdf Suez Energia Italia, grupp Gdf-Suez che conferma la presentazione del piano industriale della controllata italiana Tirreno Power nelle prossime settimane.

"Quest'anno i consumi continuamo a scendere per la crisi e il clima non ha aiutato", ha detto il manager riferendosi all'ultimo dato fornito da Terna che evidenzia a febbraio una contrazione della domanda del 4%. "Il calo dei consumi e la sovracapacità energetica pongono un tema di ristrutturazione del sistema energetico", ha aggiunto Chiarini.

A causa di questi fattori, molte centrali a ciclo combinato sono sotto utilizzate, creando timori per l'occupazione. "Siamo preoccupati anche noi", ha detto Chiarini.

Quanto a Tirreno Power, gravata da un indebitamento intorno agli 850 milioni in scadenza nei prossimi mesi, il manager ha confermato che "la rinegoziazione del debito inizierà quando ci sarà il piano industriale che sarà presentato si soci e alle banche nelle prossime settimane".

Tirreno Power è controllata al 50% da Gdf-Suez e al 39% da Sorgenia.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...