BORSE EUROPA - Indici girano in positivo dopo sell-off venerdì

lunedì 10 marzo 2014 10:48
 

INDICI                       ORE 10,20   VAR %   CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                  3.121,68    0,85    3.109,00
 FTSEUROFIRST300              1.331,9     0,39    1.316,39
 STOXX BANCHE                 202,84      0,85    194,21
 STOXX OIL&GAS                333,03      0,62    335,00
 STOXX ASSICURAZIONI          229,98      0,52    228,22
 STOXX AUTO                   510,63      0,27    481,95
 STOXX TLC                    297,3       0,01    297,60
 STOXX TECH                   287,52      0,36    290,51
 
    LONDRA, 10 marzo (Reuters) - Partito al ribasso nei primi
scambi, a metà mattina l'azionario europeo gira in positivo dopo
le forti vendite registrate nella sessione di venerdì.
    Resta negativo, però, il comparto minerario, particolarmente
colpito dopo dati macro deboli provenienti dalla Cina, maggior
consumatore al mondo di metalli. Nel weekend, il forte calo a
sorpresa registrato dall'export cinese ha portato la bilancia
commerciale del gigante asiatico in deficit.
    The STOXX Europe 600 basic resources index alle
10,20 italiane cede quasi l'1% dopo il -3,5% visto venerdì.
L'indice ha ceduto il 9% dalla metà di febbraio.
    Alla stessa ora, l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
 segna un +0,39% a 1.331,9 dopo aver perso l'1,3%
venerdì. 
    Francoforte -0,2% Parigi +0,98%, Londra
 +0,47%.
    "I dati cinesi, insieme alle notizie di rinnovate tensioni
in Crimea, hanno messo gli investitori sulla difensiva nel
mercato azionario. A soffrire un po' di più degli altri sembra
la piazza tedesca, visto che quella tedesca è un'economia
particolarmente forte anche nel campo delle esportazioni e ha
vasti interessi tanto in Cina quanto in Ucraina", spiega
Philippe Gijsels, capo della ricerca di BNP Paribas Fortis
Global Markets.
    Tra i titoli in evidenza:
    * Rally per i titoli telefonici francesi con Iliad 
in rialzo del 13,6%, Bouygues del 7,1% e Orange
 del 4, dopo che un'unità di Bouygues ha deciso di
vendere il suo network mobile e gran parte dello spettro radio a
Iliad in modo da sopire le preoccupazioni dell'antitrust
riguardo alla sua offerta pendente per SFR di Vivendi.
    * Tra i minerari in calo, Rio Tinto cede l'1,4% e
BHP Billiton il 2.
     
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia