Italcementi, Opa C.Francais, conversione risp in ord e aumento capitale 450 mln

giovedì 6 marzo 2014 20:01
 

MILANO, 6 marzo (Reuters) - Il Cda di Italcementi ha approvato oggi alcune operazioni straordinarie che riguardano l'opa volontaria sulle minorities Ciments Francais a 78 euro (cum dividend) per azione, la conversione obbligatoria delle azioni di risparmio della società in ordinarie e un aumento di capitale fino a 450 milioni di euro.

Il socio di maggioranza Italmobiliare ha dato disponibilità a sottoscrivere pro quota l'aumento di capitale, ad apportare le azioni detenute in Ciments Francais (circa il 2,73%) all'opa e a convertire le risparmio (2,856% del capitale di riferimento), spiega una nota.

Dopo le tre operazioni annunciate, Efiparind, holding della famiglia Pesenti, manterrà, tramite Italmobiliare, una quota superiore al 45% del capitale votante di Italcementi.

"L'operazione condivisa dai Consigli di Italcementi e di Italmobiliare permetterà un aumento di efficienza gestionale e finanziaria oltreché una univocità direzionale per i futuri sviluppi industriali del Gruppo Italcementi. Sarà inoltre rafforzata la struttura finanziaria e patrimoniale del Gruppo", spiega l'Ad Carlo Pesenti nella nota.

La conversione delle risparmio in ordinarie avverrà secondo un rapporto di 0,65 ordinarie ogni azione risparmio posseduta con un premio del 19% rispetto ai rapporti di conversione impliciti calcolati sulla seduta del 5 marzo e del 21% sulla media degli ultimi tre mesi. L'operazione sarà sottoposta al vaglio dell'assemblea straordinaria dell'8 aprile e il giorno precedente di quella degli azionisti di risparmio.

I proventi dell'aumento di capitale, che si prevede sia avviato nel mese di giugno, saranno destinati prioritariamente all'acquisto delle minorities di Ciments Francais. Oltre alla quota che sarà sottoscritta da Italmobiliare, la restante parte è garantita da Mediobanca e UniCredit Bank Ag che promuoveranno un consorzio di garanzia bancaria da loro coordinato e diretto.

Infine, per ciò che riguarda l'opa su Ciments Francais, di cui Italcementi controlla già il 91,12% dei diritti di voto e l'83,16% del capitale, il corrispettivo prevede un premio del 19% sulla chiusura del 5 marzo e del 31% sugli ultimi tre mesi. L'operazione è finalizzata al delisting della società. L'opa sarà lanciata entro maggio e dovrebbe scolgersi a giugno.

Mediobanca, UniCredit e Bnp Paribas hanno seguito Italcementi come adviser finanziari, mentre Banca Leonardo ha assistito Italmobiliare.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia