BORSE ASIA-PACIFICO - Indici impennano a massimi nove settimane

giovedì 6 marzo 2014 08:34
 

INDICE                        ORE  8,31    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                     465,68       0,73     468,16
 TOKYO                         15.134,75    1,59     16.291,31
 HONG KONG                     22.710,05    0,58     22.656,92
 SINGAPORE                     3.130,32     0,44     3.167,43
 TAIWAN                        8.713,79     0,94     8.611,51
 SEUL                          1.975,62     0,22     2.011,34
 SHANGHAI COMP                 2.059,58     0,32     2.115,98
 SYDNEY                        5.445,89     -0,01    5.352,21
 MUMBAI                        21.392,66    0,54     21.170,68
            
  6 marzo (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico si posizionano oggi sui massimi da nove
settimane sull'onda della fiducia negli sforzi della diplomazia per raffreddare la crisi
ucraina, mentre l'euro è sotto pressione sulle speculazioni di un allentamento della politica
monetaria da parte della Bce che potrebbe arrivare nella seduta di oggi.
    Intorno alle 8,30 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico, che non
comprende Tokyo, guadagna lo 0,73%.
    Mercati cinesi in risalita, dopo aver toccato il minimo settimanale in corso di seduta, con
HONG KONG e SHANGHAI col segno più grazie ai titoli immobiliari che trascinano gli indici
sull'attesa che siano intraprese misure per limitare la discesa dei prezzi delle case. Prada
 in controtendenza lascia sul terreno circa un punto e mezzo.
    Chiusura ai massimi da luglio 2011 per TAIWAN , in linea con le altre borse della regione.
    SEUL archivia la seduta in leggero rialzo sulle attese per le mosse della Bce e per gli
sviluppi in Ucraina.
    SINGAPORE mette a segno la terza seduta positiva guidata dalle società che producono olio di
palma. 
    Sostanzialmente piatta SYDNEY grazie ai dati sulle vendite al dettaglio e la bilancia dei
pagamenti che hanno consentito una ripresa degli indici rispetto a una apertura con il segno
meno, anche se resta la cautela per la crisi ucraina.
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia