Germania, Pmi composito febbraio finale a 56,4, massimo da giugno 2011

mercoledì 5 marzo 2014 10:11
 

BERLINO, 5 marzo (Reuters) - Una robusta attività manifatturiera e una crescita del business dei servizi più forte del previsto ha impresso al settore privato tedesco a febbraio il ritmo di espansione più rapido di quasi gli ultimi tre anni secondo un'indagine congiunturale pubblicata oggi.

L'indice finale dei direttori acquisti (Pmi) a cura di Markit, espressione della crescita dei settori manifatturiero e dei servizi, è salito a febbraio a 56,4 da 55,5 del mese precedente, segnando il decimo mese consecutivo sopra la soglia di 50 che separa l'espansione dalla contrazione. Si tratta della lettura più alta dal giugno 2011.

L'indice relativo al solo settore dei servizi è cresciuto a 55,9 dal 53,1 di gennaio, oltre le stime di consensus di un sondaggio Reuters (55,4). Anche in questo caso di tratta dei massimi dal giugno 2011.

I fornitori di servizi hanno citato i nuovi ordini come il principale motore della crescita, con il sottoindice relativo al new business a 52,3 da 50,1. In aumento l'occupazione a febbraio: l'indice relativo alla creazione di nuovi posti di lavoro è cresciuto al ritmo più rapido in più di due anni. Il sottoindice relativo alle aspettative di business nel terziario si è attestato a 59,7 il mese scorso, ben sotto alla stima preliminare di 62,7 ma appena due decimi di punto sotto i massimi di due anni e mezzo segnati a gennaio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia