Banco Popolare in netta controtendenza, mercato premia ok aumento e piano

lunedì 3 marzo 2014 10:06
 

MILANO, 3 marzo (Reuters) - In un mercato spaventato dalle tensioni in Ucraina, Banco Popolare viaggia in netta controtendenza, premiata dall'approvazione del piano industriale e dal via libera all'aumento di capitale da parte dell'assemblea.

Il titolo, poco prima delle 10, sale del 2,82% a 1,54 euro con volumi già pari alla metà di quelli medi calcolati sull'intera seduta nell'ultimo mese. Lo stoxx di settore europeo scende dell'1,73%, quello italiano dell'1,78%.

Sabato l'assemblea dei soci ha approvato a larghissima maggioranza l'aumento di capitale da 1,5 miliardi che partirà il 31 marzo per chiudersi il 17 aprile. Con l'operazione la banca intende mettersi al riparo da brutte sorprese in vista dell'asset quality review e degli stress test e al contempo potrà prendere in considerazione eventuali opportunità di aggregazione che dovessero manifestarsi sul mercato.

Gli analisti ritengono che i numeri del piano siano sostanzialmente in linea con le attese e con quanto già anticipato al mercato. "Piano credibile, valutazione sensata, ma non prevediamo rerating strutturale causa rischi da Aqr per coverage ancora sotto la media", scrive Equita nel report odierno.

Deutsche Bank e Banca Akros hanno promosso invece il titolo a 'buy' rispettivamente da 'hold' e da 'reduce' e hanno portato il target price a 2 euro e a 2,2 euro.

Un analista non citabile osserva che i target finanziari e le priorità strategiche appaiono "largamente" in linea con le sue aspettative e gli obiettivi del precedente business plan elaborato dall'attuale management. L'analista mantiene comunque sul titolo "una posizione prudente" in vista dell'avvio del periodo di offerta.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia