Zona euro, attività manifattura febbraio frena ma resta in crescita

lunedì 3 marzo 2014 10:15
 

LONDRA, 3 marzo (Reuters) - Rallenta dai massimi da due anni e mezzo ma resta comunque in espansione l'attività del settore manifatturiero della zona euro a febbraio mese in cui, per la prima volta dal 2011, i livelli di produzione sono in crescita in tutti e quattro le economie principali del blocco, guidate dalla Germania.

E' quanto emerge dall'indice Pmi elaborato da Markit sulla base di un'indagine congiunturale tra i direttori acquisti di categoria.

La lettura finale - 53,2 - è risultata leggermente migliore rispetto al preliminare, indicato a 53. Una lettura sopra i 50 segnala crescita dell'attività. A gennaio l'indice era risultato a 54,0, picco da due anni e mezzo.

"La discesa del Pmi, la prima in cinque mesi, è un dato deludente e ricorda la natura fragile della recente ripresa europea", commenta Chris Williamson, capo economista di Markit.

"D'altra parte, non dobbiamo neppure scordare che si tratta della seconda migliore lettura che la zona euro ha registrato in circa tre anni", aggiunge.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia