Rcs, su put con Pandette non faremo sconti - Saviotti

sabato 1 marzo 2014 17:18
 

LODI, 1 marzo (Reuters) - Banco Popolare non intende offrire sconti a Pandette, la finanziaria della famiglia Rotelli nei confronti della quale l'istituto ha esercitato l'opzione put sullo 0,91% di Rcs.

Lo ha detto l'AD di Banco Popolare, Pier Francesco Saviotti, a margine dell'assemblea che ha approvato l'aumento di capitale.

"Non siamo interessati a offrire sconti a Pandette'', ha detto Saviotti in merito alle intenzioni degli eredi di Rotelli di avviare un'azione legale contro l'esercizio dell'opzione di vendita sulla quota del gruppo editoriale, che, sulla base dei criteri contenuti negli accordi è ad oggi stimato dal Banco Popolare in 113,9 milioni di euro.

Agli attuali prezzi di mercato lo 0,91% della societa' editoriale ha un valore di soli 6 miliardi di euro.

"Ho sempre saputo che i Rotelli sono una famiglia facoltosa" ha detto Saviotti.

"Adesso, consigliata dai legali, ha ritenuto di non considerare credibile la nostra richiesta, che è ovviamente sostenuta da un contratto... ci auguriamo che il prosieguo finisca in modo favorevole per noi. Ci sono diversi punti interrogativi, quando si entra in una causa bisogna solo sperare che si chiuda", ha concluso l'AD. (Andrea Mandala, Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129436, Reuters messaging: andrea.mandala.thomsonreuters.com@reuters.net)