Borsa Milano in calo, attesa per dati macro, corre Banco Popolare

venerdì 28 febbraio 2014 12:45
 

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari cede circa mezzo punto percentuale, con gli investitori cauti in attesa di una serie di dati macroeconomici in arrivo da oltreoceano.

"Si attendono i dati macro", spiega un'analista.

Dopo la pubblicazione del dato sull'inflazione della zona euro, risultato leggermente sopra le attese, fatto che porta quindi a ridurre le aspettative circa un aumento delle misure di stimolo all'economia, gli indici europei hanno registrato una frenata.

Piazza Affari, che in un primo momento non aveva reagito, ha quindi replicato la discesa.

Tra i dati statunitensi attesi oggi c'è quello sul Pil del quarto trimestre, quello sulle vendite immobiliari e l'indice dell'università del Michigan/Reuters sulla fiducia dei consumatori a febbraio.

Persistono infine le tensioni sul fronte ucraino, con qualche ripercussione sui mercati.

Attorno alle 12,40, l'indice FTSE Mib segna -0,43%, mentre l'AllShare cede lo 0,39%. L'indice FTSEurofirst perde lo 0,44%, mentre i futures sugli indici americani segnano un lieve ribasso.

Prevalentemente deboli i bancari, con qualche eccezione. BANCO POPOLARE guadagna oltre il 3% sulla scia dei risultati e della presentazione del piano industriale. Un trader parla di un piano "aggressivo" con target "molto ambiziosi" sottolineando al contempo che il titolo aveva perso molto. . In controtendenza anche BPM , che sale dello 0,8%. Nella parte bassa del listino ci sono invece UNICREDIT (-1,9%) e UBI (-1,6%).

ENI è in lieve rialzo all'indomani del raggiungimento dell'accordo con Statoil.   Continua...