Luxottica giù dopo risultati, pesa impatto accantonamenti su utile

venerdì 28 febbraio 2014 09:29
 

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Luxottica perde terreno a Piazza Affari dopo i risultati del 2013, sostanzialmente in linea con le attese ma che a livello di utile netto hanno risentito dell'impatto di 40 milioni di accantonamenti legati a un contenzioso fiscale.

Intorno alle 9,15 il titolo perde il 2,3% a 39,26 euro in un mercato generale piatto.

Il gruppo di occhialeria ieri a mercati chiusi ha annunciato di aver archiviato il 2013 con un utile netto adjusted di 617 milioni, in aumento del 10,3%.

I dati adjusted escludono i costi non ricorrenti derivanti dalla riorganizzazione della nuova acquisita Alain Mikli International, un costo per la verifica fiscale sui transfer pricing relativa al 2007 per 26,7 milioni - già previsto dagli analisti - e un ulteriore accantonamento prudenziale per la medesima verifica relativo agli anni successivi per 40 milioni, a cui "il gruppo ha ritenuto opportuno procedere di propria iniziativa". Senza gli aggiustamenti, l'utile netto attribuibile al gruppo è pari a 544,7 milioni.

Citi, in una nota diffusa ieri sera a commento dei dati, sottolinea come a causa di questi accantonamenti l'utile netto sia risultato pari a 545 milioni contro le attese del broker per 595 milioni. "Anche se questo potrà provocare un po' di prese di beneficio, non ha alcun impatto sulle nostre stime 2014 e sulla valutazione. Manteniamo il nostro 'buy' con target price di 45 euro", commentano gli analisti della banca, secondo cui ebit, utile netto adjusted e debito sono stati in linea con le aspettative.

Anche un operatore parla di risultati "sostanzialmente in linea" con le attese sottolineando però il dato sull'accantonamento da 40 milioni, non previsto.

Secondo un altro operatore invece anche l'utile operativo è stato un po' inferiore alle aspettative.

  Continua...