PUNTO 3-Debiti Pa, Renzi guarda a modello spagnolo per sbloccare 60 mld

mercoledì 26 febbraio 2014 19:15
 

* In arrivo due emendamenti nelle prossime settimane

* Messori: "Occorre eliminare elementi di non automatismo"

* Rossi: "In Europa si potrebbe usare strumento contratti"

* In Spagna 42 mld a imprese con prestito bancario garantito da Stato (Aggiunge dettagli a paragrafo 7)

di Giselda Vagnoni

ROMA, 26 febbraio (Reuters) - Il governo presenterà in un paio di settimane due emendamenti in grado di sbloccare il pagamento di circa 60 miliardi di debiti commerciali dovuti dalla PA alle imprese fornitrici attraverso un diverso utilizzo della Cassa depositi e prestiti (Cdp).

"La Cdp può aiutarci a sbloccare cifre che immaginiamo attorno ai 60 miliardi attraverso un meccanismo già utilizzabile con due emendamenti già pronti mi dia 15 giorni", ha detto ieri sera Matteo Renzi.

"Vogliamo fare quanto fatto dalla Spagna, dove c'era una situazione simile, mettendo immediatamente in circolo 60 miliardi con un effetto shock benefico e immediato" sulla crescita.

Nelle ultime stime della Commissione Ue il Pil spagnolo è indicato all'1,0% nel 2014 e all'1,7% nel 2015 contro rispettivamente lo 0,6% e l'1,2% dell'Italia.   Continua...