BORSE EUROPA - Indici in frenata, pesa Credit Suisse

mercoledì 26 febbraio 2014 10:19
 

INDICI                           ORE 10,10   VAR %   CHIUS.2013
 EUROSTOXX50                      3151,09     -0,2    3019
 FTSEUROFIRST300                  1346,69     -0,35   1316,39
 STOXX BANCHE                     202,11      -0,61   194,21
 STOXX OIL&GAS                    337,55      -0,12   335
 STOXX ASSICURAZIONI              232,09      -0,44   228,22
 STOXX AUTO                       514,53      0,24    481,95
 STOXX TLC                        305,09      -0,52   297,6
 STOXX TECH                       287,56      0,18    290,51
    LONDRA, 26 febbraio (Reuters) - L'azionario europeo ha aperto in calo
indebolito da Credit Suisse che ha frenato gli indici indirizzati
verso nuovi massimi da sei anni.
    Alle 10,15 italiane, l'FTSEurofirst 300 cede lo 0,37% a 1.346,3
punti dopo essere cresciuto quasi del 7% negli ultimi venti giorni. Francoforte
 -0,17%, Parigi -0,3%, Londra -0,39% e Madrid piatta. 
    Il colosso svizzero ha aperto in calo dopo che ieri il Senato americano ha
avanzato nuovi sospetti di coinvolgimento della banca in un caso, che dura da
cinque anni, di ipotizzate iniziative per sostenere elusioni fiscali di
cittadini americani.
    A bilanciare l'avvio debole è il forte rialzo del conglomerato francese
Bouygues, che è salito subito del 4% dopo buoni risultati, e quello di
Weir Group, che si aspetta di tornare a crescere in questo esercizio. 
    
    Tra gli altri titoli in evidenza:
    * Airbus sale dell'1,8% in avvio dopo aver annunciato utili 2013 in
rialzo. Il maggior gruppo aerospaziale europeo ha anche annunciato di voler
alzare la produzione dei suoi piccoli jet della classe A320 
    * Il gruppo danese dell'energia Danfoss ha annunciato l'accordo per
acquistare un quinto dell'azienda top in Germania del fotovoltaico Sma Solar
, balzata di oltre il 6% sulla notizia.
    * Le azioni della tedesca Wirecard hanno aperto in calo del 2%
circa sull'annuncio di un aumento di capitale
    
    
  Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia