PUNTO 1-Anche Mps tra vittime banda truffe internazionali, numerosi arresti

martedì 25 febbraio 2014 12:06
 

(Aggiorna con nuova nota Carabinieri)

PALERMO, 25 febbraio (Reuters) - C'è anche il Monte dei Paschi di Siena tra gli istituti di credito colpiti da una serie di truffe che sarebbero state messe a segno da una banda criminale con base a Palermo, riferisce oggi una fonte investigativa.

Questa mattina i carabinieri hanno eseguito 27 arresti (di cui 22 ai domiciliari), tra cui, dice una nota dell'Arma, "imprenditori, avvocati d'affari, bancari e banchieri esteri, cracker (hacker specializzati nel 'rompere' i codici informatici), consulenti finanziari e mediatori creditizi, consulenti aziendali, ragionieri e dottori commercialisti, immobiliaristi, periti assicurativi" che avrebbero organizzato "complesse operazioni finanziarie illecite".

L'operazione, che ha portato al sequestro di beni per circa 10 milioni di euro, riguarda diverse regioni, aggiunge la nota.

Le accuse sono, a vario titolo, di "associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio, anche ai danni di noti istituti di credito e numerose società finanziarie, e la pubblica fede, nonché di riciclaggio degli illeciti profitti", oltre a truffa e accesso abusivo a sistemi informatici.

L'inchiesta, dicono gli inquirenti, è partita nel 2009, dopo una serie di arresti di presunti mafiosi e la scoperta di un gruppo ad essi collegato, guidato da un imprenditore, specializzato in truffe.

In particolare, il gruppo avrebbe cercato di sottrarre denaro a Mps in vari modi - tentando di accedere al suo sistema telematico per impossessarsi di 40 miluioni di euro e di vendere false polizze fideiussorie - dopo il furto di documenti e materiale informatico in un filiale della banca senese a Palermo, dicono i carabinieri.

Altro tentativo imputato alla banda, quello di riciclare valuta estera depositata su un conto svizzero e frutto di rapine.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia