PUNTO 1-Moncler, salgono utili e ricavi in 2013

lunedì 24 febbraio 2014 19:37
 

(Aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - Moncler archivia il 2013 con utili e ricavi in crescita, trainati in particolare dalle performance di America e Giappone, anche se l'effetto cambi sfavorevole ha fatto sentire i suoi effetti soprattutto nel quarto trimestre.

Il gruppo dei piumini, sbarcato a Piazza Affari lo scorso dicembre, ha registrato un utile netto normalizzato di 96,3 milioni di euro, in aumento del 17%, su ricavi per 580,6 milioni, in crescita del 19% (+25% a tassi di cambio costanti).

L'utile normalizzato - precisa il comunicato sui risultati preliminari - è al netto di 4,2 milioni di costi straordinari, principalmente legati all'Ipo, rettificati dall'effetto fiscale. L'utile netto "reported" si attesta a 92,1 milioni, in aumento del 12%.

L'Ebitda normalizzato ammonta a 191,7 milioni (+19%), l'Ebit normalizzato a 172,5 milioni (+18%).

L'indebitamento finanziario netto è pari a 178,2 milioni da 229,1 milioni al 31 dicembre 2012.

I risultati, hanno sottolineato durante la conference call l'AD e presidente Remo Ruffini e il Chief corporate officer Luciano Santel, hanno risentito delle fluttuazioni dei cambi, "con un ulteriore deterioramento di alcune valute nel quarto trimestre".

Tuttavia - hanno aggiunto - il gruppo è riuscito a proteggere i margini anche grazie alle politiche di prezzi, con aumenti dei prezzi in alcune regioni, soprattutto in Giappone.

Sul fronte geografico, nel corso del 2013 Moncler ha registrato performance di crescita a doppia cifra a tassi di cambio costanti in tutti i mercati internazionali in cui opera. In particolare, nelle Americhe il gruppo ha segnato una crescita del 44%, in Asia il fatturato è cresciuto del 34% e i paesi dell'area Emea hanno visto un incremento del 28%.   Continua...