24 febbraio 2014 / 18:39 / 3 anni fa

PUNTO 1-Moncler, salgono utili e ricavi in 2013

(Aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - Moncler archivia il 2013 con utili e ricavi in crescita, trainati in particolare dalle performance di America e Giappone, anche se l'effetto cambi sfavorevole ha fatto sentire i suoi effetti soprattutto nel quarto trimestre.

Il gruppo dei piumini, sbarcato a Piazza Affari lo scorso dicembre, ha registrato un utile netto normalizzato di 96,3 milioni di euro, in aumento del 17%, su ricavi per 580,6 milioni, in crescita del 19% (+25% a tassi di cambio costanti).

L'utile normalizzato - precisa il comunicato sui risultati preliminari - è al netto di 4,2 milioni di costi straordinari, principalmente legati all'Ipo, rettificati dall'effetto fiscale. L'utile netto "reported" si attesta a 92,1 milioni, in aumento del 12%.

L'Ebitda normalizzato ammonta a 191,7 milioni (+19%), l'Ebit normalizzato a 172,5 milioni (+18%).

L'indebitamento finanziario netto è pari a 178,2 milioni da 229,1 milioni al 31 dicembre 2012.

I risultati, hanno sottolineato durante la conference call l'AD e presidente Remo Ruffini e il Chief corporate officer Luciano Santel, hanno risentito delle fluttuazioni dei cambi, "con un ulteriore deterioramento di alcune valute nel quarto trimestre".

Tuttavia - hanno aggiunto - il gruppo è riuscito a proteggere i margini anche grazie alle politiche di prezzi, con aumenti dei prezzi in alcune regioni, soprattutto in Giappone.

Sul fronte geografico, nel corso del 2013 Moncler ha registrato performance di crescita a doppia cifra a tassi di cambio costanti in tutti i mercati internazionali in cui opera. In particolare, nelle Americhe il gruppo ha segnato una crescita del 44%, in Asia il fatturato è cresciuto del 34% e i paesi dell'area Emea hanno visto un incremento del 28%.

L'Italia ha registrato una crescita del 2%, in linea con le attese, nonostante la riduzione programmata dei punti vendita wholesale multimarca.

L'inizio del 2014 ha confermato tendenze sostanzialmente in linea, hanno detto i vertici. "Guardando alle prime settimane del 2014, continuiamo ad avere performance forti in Nord America e Giappone. L'Europa e l'Italia sono state leggermente influenzate dal clima mite, dall'inverno mite che non è particolarmente favorevole per il nostro business, ma sono sostanzialmente in linea con i trend precedenti".

La suddivisione per canali distributivi vede ricavi pari a 333,6 milioni per il retail (+33% a cambi correnti e +41% a cambi costanti) e a 247,0 milioni per il wholesale (+4% a tassi correnti e +7% a tassi di cambio costanti).

Per il canale wholesale, hanno sottolineato i vertici, "il quarto trimestre è stato buono, per il primo trimestre ci aspettiamo vendite un po' meglio dell'anno scorso ma non aumenti significativi".

(Sabina Suzzi)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below