Btp in lieve calo su aste, no impatto ipotesi aumento aliquota retail

lunedì 24 febbraio 2014 17:43
 

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - Chiusura in lieve calo per
il mercato obbligazionario italiano che sconta l'incombere della
tornata di collocamenti di fine mese, nella giornata in cui il
neo-premier Matteo Renzi si è presentato al Senato per chiedere
la fiducia.
    Non sembra invece aver avuto effetto l'ipotesi di un aumento
della tassazione sui titoli di Stato detenuti da investitori
retail, ventilata ieri del segretario alla presidenza del
Consiglio Graziano Delrio, sulla quale la responsabile per il
debito pubblico Maria Cannata ha chiesto comunque "cautela".
    "Lo storno odierno è essenzialmente legato alla tornata di
aste, un po' di pressione da offerta è del tutto fisiologica",
dice un operatore.
    Il round di collocamenti iniziera domani, quando verranno
offerti fino a 3,5 miliardi di Ctz e Btpei, mentre mercoledì
sarà la volta di 8,5 miliardi di Bot semestrali. 
    Ma il clou, come di consueto, saranno le aste a medio lungo
termine in agenda giovedì, i cui dettagli verranno resi noti a
mercato chiuso, anche se Cannata ha anticipato il lancio del
nuovo decennale.
    Offre invece sostegno al comparto periferico la revisione al
rialzo del rating spagnolo, che Moody's venerdì ha alzato a
'Baa2', lo stesso livello di quello italiano, corredandolo con
un outlook positivo. La settimana precedente la stessa Moody's
aveva confermato il rating italiano, migliorando l'outlook a
stabile.
    "Nei confronti della periferia il mercato rimane positivo,
continuiamo a notare buoni flussi da parte di operatori
stranieri", dice un secondo dealer.
    In chiusura di seduta il tasso del decennale italiano si
attesta al 3,622% dal 3,606% di venerdì sera, comunque in vista
del minimo da 8 anni segnato negli scorsi giorni appena sopra
3,50%. 
    Sale di un centesimo a 195 punti base, sui minimi
dall'inizio di luglio del 2011, il divario con l'analoga
scadenza del Bund, appesantito dal rally dell'azionario Usa, con
l'S&P 500 che ha toccato nuovi massimi storici.
    
    SU TASSAZIONE CANNATA CHIEDE CAUTELA
    In un'intervista televisiva di ieri Delrio ha ipotizzato un
prelievo di 25-30 euro aggiuntivi su un patrimonio di 100.000
euro investiti in Bot. Attualmente le altre rendite finanziarie
sono tassate al 20%.
    Renzi stesso ha ribadito oggi che allo studio c'è una
proposta per aumentare la tassazione sulle rendite finanziarie
al fine di ridurre il prelievo fiscale sul lavoro, senza però
scendere nei dettagli. 
    Parlando alla presentazione del Risk Outlook della Consob,
Cannata si è detta assolutamente tranquilla in vista delle
prossime aste, invitando però il governo alla cautela
nell'affrontare ipotesi di modifica delle aliquote di tassazione
dei titoli pubblici che impatterebbe eventualmente solo su una
quota marginale - circa il 10% - in mano ai retail.
    "Gli effetti sarebbero modesti sul fronte del gettito, non
sul fronte della domanda. Un po' di cautela non è male", ha
detto ricordando che sul piccolo risparmiatore grava anche
l'aumento dell'imposta sul dossier titoli che si aggiunge
all'aliquota del 12,5%, privilegiata rispetto alle altre rendite
finanziarie tassate al 20%.
    Applicando il 'Rendistato' medio di Bankitalia sui titoli di
Stato in circolazione, pari a 2,83%, l'aumento al 20%
dell'aliquota sui titoli in mano ai risparmiatori privati
porterebbe nelle casse pubbliche un gettito annuo di poco
inferiore ai 400 milioni.
    L'attuale normativa, non in discussione, permette invece 
alle banche di compensare in bilancio la tassazione sui titoli
di Stato.
    
=========================== 17,20 =============================
FUTURES BUND MARZO          143,69   (-0,18) 
FUTURES BTP MARZO           119,13   (-0,11) 
BTP 2 ANNI (NOV 15)     103,643  (-0,027)  0,805%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   107,598  (-0,117)  3,622%
BTP 30 ANNI (SET 44)   103,984  (-0,246)  4,559% 
========================= SPREAD (PB) ========================= 
                                                ULTIMA CHIUSURA 
TREASURY/BUND 10 ANNI  106           109 
BTP/BUND 2 ANNI           70            69        
BTP/BUND 10 ANNI       195           194 
  livelli minimo/massimo            191,8-195,9  193,0-196,4   
BTP/BUND 30 ANNI       200           200
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   281,7         281,3  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   93,7          93,7
===============================================================
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia