Governo, conti in ordine per nostri figli, non per la Ue - Renzi

lunedì 24 febbraio 2014 14:34
 

ROMA, 24 febbraio (Reuters) - L'Italia deve mettere in ordine i conti per le generazioni future, e non perché lo chiedono l'Europa e la Bce. Lo ha detto oggi in Senato il neopremier Matteo Renzi.

"Mettere a posto le cose a casa nostra dipende non da quello che chiedono la signora [cancelliera della Germania Angela] Merkel e [il presidente della Bce Mario] Draghi, ma dal rispetto che dobbiamo ai nostri figli, alle persone che verranno dopo di noi, rispetto che ci impone di guardare in modo diverso ai conti pubblici rispetto a chi ha scialacquato prima di noi".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia